Automobili GPL e Metano

Le automobili sono uno dei mezzi di trasporto tra i più utilizzati nella vita di tutti i giorni: per questo motivo le case automobilistiche stanno cercando di realizzare auto ecologiche, con un minor impatto ambientale.

Una modalità per classificare le automobili è attraverso la loro destinazione d'uso, che ne determina la forma e gli spazi, oltre che un diverso codice di carrozzeria secondo le direttive europee:

  • - berlina, ovvero un tipo di auto in cui l'abitacolo e il bagagliaio non sono comunicanti, ma hanno ciascuno un accesso indipedente;

  • - due volumi, nelle quali l'abitacolo passeggeri e il bagagliaio non sono completamente separati, sebbene l'accesso a quest'ultimo è più comodo dal portellone posteriore. Generalmente questa struttura viene utilizzata per macchine piccole, conosciute come utilitarie, ma ritroviamo questa forma anche in macchine più grandi come fuoristrada e SUV;

  • - monovolume, un'auto la cui forma è fortemente influenzata dal bagagliaio e presenta una elevata spaziosità grazie anche all'altezza molto più pronunciata e paragonabile a quella dei fuoristrada e dei SUV;

  • - familiare, o station wagon, è la versione più capiente della berlina, tanto che generalmente lo stesso modello di auto è disponibile sia in versione berlina che station wagon. Ha un bagagliaio più capiente in paragone a quello delle due volumi;

  • - coupé, un tipo di automobile sportiva e generalmente concepita solo per due persone;

  • - decappottabile, o cabriolet, la cui peculiarità è il tettuccio sostituito da una copertura che può essere ripiegata, lasciando così l'abitacolo scoperto;

  • - spyder o roadster, ovvero una automobile che unisce le caratteristiche della decappottabile allo stile sportivo;

  • - multiuso, o monovolume grande, che amplia le caratteristiche della classica monovolume con uno spazio ancora maggiore e la mancanza di separazione tra posti a sedere e bagagliaio. Le multiuso hanno sedili rimuovibili e il numero dei posti può arrivare fino a un massimo di 9.

Un ulteriore modo per classificare le auto è prendendo in considerazione il tipo di alimentazione, che determina invece un impatto ambientale più o meno ecologico:

  • - automobile a benzina, ovvero un derivato dal petrolio. Questo tipo di alimentazione è il più diffuso, ma è anche ritenuto inquinante;

  • - automobile a diesel, un gasolio utilizzato nel motore Diesel, che sfrutta la compressione per l'accensione del combustibile;

  • - automobile a gpl, anche nota come bifuel gpl e benzina, che utilizza i gas di petrolio liquefatti come carburante;

  • - automobile a metano, conosciuta come bifuel metano e benzina, nella quale viene impiegato il metano, un idrocarburo semplice che si trova in natura sotto forma di gas;

  • - automobile ibrida, un modello di auto che unisce l'alimentazione elettrica a quella a benzina, al fine di ridurre l'impatto ambientale e il rilascio di inquinanti;

  • - automobile elettrica, una nuova tipologia di automobile che utilizza esclusivamente un motore elettrico, riducendo a zero le emissioni di CO2;

  • - automobile a idrogeno, o fuel cell, meno diffuse tra tutti i modelli di automobili a causa della difficoltà di stoccaggio dell'idrogeno e all'alto costo di sviluppo e ricerca.

Go-kart elettrico batte i motori a scoppio

Continua...

I medici vogliono ridurre le auto

Continua...

21 marzo: festa dell'aria in Emilia-Romagna

Continua...

Camion russi ad elettricità

Continua...

Smart e Daihatsu: le più "piccole" in fatto di CO2

Continua...

Formula Uno ambientalista

Presentata la nuova Honda per la stagione 2007 del mondiale di Formula Uno. La casa giapponese rinuncia agli sponsor e... Continua...

Ibridi avanti tutta!

Continua...

Londra, parcometro a CO2

Londra, il municipio di Richmond ha adottato uno schema di tariffe di parcheggio proporzionali all'emissione di CO2... Continua...

Anche Porsche punta sull'ibrido

Continua...

Il patto antismog

Continua...