Energie rinnovabili

Le energie rinnovabili sono delle forme di energia considerate inesauribili, o comunque di durata più lunga rispetto alla vita umana: alcuni esempi sono l'energia ricavata dal sole, dal vento, dall'acqua, dalla terra. Esistono alcune forme di energia rinnovabile tuttavia esauribili, ma solo nel caso in cui avvenga un accanimento d'uso maggiore rispetto alla rigenerazione della fonte di energia stessa.

Le energie rinnovabili sono viste come l'energia del futuro e su cui si stanno concentrando molti investimenti perché non derivano da fonti destinate ad un esaurimento e saranno disponibili anche per le generazioni che verranno, ma soprattutto perché sono alternative che non rilasciano nell'atmosfera sostanze nocive che contribuiscono a modificare il clima, e quindi a danneggiare gli ecosistemi, come invece avviene con l'utilizzo delle energie non rinnovabili.

Le energie rinnovabili sono:

  • - energia solare, che si trasforma in energia elettrica attraverso i pannelli fotovoltaici o tramite la generazione di calore;

  • - energia eolica, che sfrutta l'energia cinetica del vento per generare energia elettrica e meccanica con le pale eoliche;

  • - energia idroelettrica, che mette a frutto l'energia cinetica dell'acqua attraverso strutture come le dighe;

  • - energia marina, che trasforma l'energia racchiusa in varie forme negli oceani e nei mari in energia elettrica. Può avvenire tramite lo sfruttamento delle correnti marine, tramite il moto ondoso, oppure attraverso il gradiente salino e il calore del mare;

  • - energia geotermica, con lo sfruttamento del calore naturale della terra per ottenere energia termica;

  • - energia a biomasse, attraverso la biodegradabilità dei rifiuti urbani e industriali.

Lo sviluppo e l'impiego delle energie rinnovabili ha portato in Europa a realizzare un quadro normativo denominato Pacchetto Clima-Energia 20-20-20, ovvero entro il 2020 tutti gli Stati membri devono ridurre del 20% le emissioni di gas serra, utilizzare almeno per il 20% le fonti rinnovabili e aumentare del 20% il risparmio energetico. Questo pacchetto si è tradotto in una serie di direttive che riguardano l'efficienza energetica, l'edilizia, le fonti rinnovabili, poi recepite nella normativa italiana attraverso le leggi sul sistema energetico, sul rendimento energetico in edilizia, sugli incentivi alle fonti rinnovabili, fino ad arrivare nel 2016 al decreto sul Conto termico firmato dal Ministero dello sviluppo economico.

Le energie rinnovabili più utilizzate in Italia vedono al primo posto l'energia idroelettrica, che predomina decisamente su tutte le altre, seguita poi dalla produzione di energia solare fotovoltaica, dalle bioenergie, poi l'energia eolica e in misura minore l'energia geotermica, come da rapporto GSE Terna del 2014.

Rinnovabili: eolico e fotovoltaico al 10% in USA

Continua...

L'energia rinnovabile vale 10 milioni di posti di lavoro

Continua...

Rinnovabili: nel primo quadrimestre 2017 -7% in Italia

Continua...

Incentivi biometano: le aziende agricole e zootecniche chiedono il decreto

Continua...

Energia dalle onde marine, ENEA: in Sardegna un giacimento enorme

Continua...

La ricerca sui biocarburanti avanzati

Nel laboratorio Eni di Novara, dove si studia come produrre energia utilizzando i rifiuti o sfruttando scarti della... Continua...

Energie rinnovabili: i mattoncini Lego prodotti al 100% con eolico e fotovoltaico

Continua...

Incentivi energie rinnovabili: in Germania aste congiunte per fotovoltaico ed eolico

Continua...

La ricerca italiana sulle rinnovabili

Nel laboratorio di Novara, dove ENI sperimenta le ultime innovazioni in materia di energia pulita. Continua...

Energie rinnovabili, classifica Ernst & Young: Cina e India al top

Continua...