Sos anfibi: la notte dei rospi per salvare i "bufo bufo"

Anche quest'anno, in occasione della migrazione stagionale effettuate dai rospi per raggiungere le zone umide d'accoppiamento, Legambiente porta avanti l'ormai noto progetto La notte rospi, nelle regioni di Piemonte e Valle D'aosta. La campagna rientra a pieno titolo tra le iniziative legambientine volte a celebrare l'anno internazionale della biodiversità nell'ambito del Countdown 2010 e si sostanzia in azioni di volontariato notturno tali da limitare la strage di anfibi sulle nostre strade in questo periodo. Sempre più vulnerabili, in particolare per la permeabilità della loro pelle che li rende estremamente sensibili ad agenti tossici di vario tipo, i rospi tra febbraio e marzo si vedono costretti a sfidare auto e automobilisti in una lotta impari per raggiungere le zone di riproduzione.

Così dichiara Vanda Bonardo, Presidente Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta

Ci occorrono squadre di volontari che di sera, quando gli animali iniziano il loro movimento, li assistano negli attraversamenti stradali. Con questa campagna proponiamo ai volontari di trascorrere alcune serate diverse per salvare i rospi innamorati e, insieme ad amici e familiari, scoprire mondi spesso sconosciuti, per vivere il territorio e il rapporto con la natura in un modo differente

Per maggiori informazioni, cliccare qui

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: