Ultimo appello alla Romania per le violazioni della Direttiva Seveso

romania

Mentre la Repubblica Ceca è alle prese con la denuncia della Micronesia, come la Grecia, anche la Romania è stata bacchettata dalla Commissione Europea sulla cattiva gestione ambientale.

L'UE ha lanciato un ultimo avvertimento alla Romania, riguardo al piano del 2007 riguardo la costruzione di un impianto di lavorazione di formaldeide, privo di permessi e di qualsiasi bilancio di impatto. In seguito al primo avvertimento da parte dell'Unione, le autorità rumene avevano ordinato la demolizione dell'impianto, mai avvenuta perché bloccata da una sentenza locale.

Se la Romania, paese più volte richiamato dalla corte di Bruxelles per la violazione delle norme della Direttiva Seveso, non risponderà adeguatamente a quest'ultimo avvertimento, sarà costretta a rispondere di danni ambientali di fronte alla Corte Europea di Giustizia.

via | Sofiaecho

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail