Fotovoltaico o eolico? Rinnovabili o agricoltura? Per saperlo c'è un'App...

Enea ha messo a punto un software per scegliere nel mondo delle rinnovabiliPassatemi il titolo e anche la foto, ma la tentazione di fare il verso alla martellante campagna pubblicitaria della Apple era troppo forte. La notizia, invece, ha a che fare con un software sviluppato dall'Enea. L'applicazione in questione serve, stando a quanto afferma l'Enea, ad azzerare o quasi i rischi di sbagliare investimento quando si progetta un impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il software, infatti, analizza il microclima di un'area a scelta dell'operatore e calcola, con una approssimazione dell'1%, il rendimento di ogni impianto installato in quella zona. Inseriti i dati sull'irraggiamento solare, sul vento, la temperatura, l'umidità etc. etc. il programma svela quanto dovrebbe rendere il pannello, o la pala, in un determinato luogo. A detta dell'Enea

I comuni tools commerciali di valutazione dell’efficienza energetica possono presentare errori compresi tra il 4 e il 5%, mentre il sistema messo a punto dall’equipe ENEA presenta un margine del solo 1%. È evidente che questo dato può avere un’importante ricaduta economica e indirizzare in campo eolico, microvoltaico, solare fotovoltaico e biomasse, scelte sempre più efficaci e sostenibili sul territorio

Ma non solo: lo stesso software può essere utilizzato anche in campo agricolo per fare ipotesi accurate sul rendimento di una determinata coltura, magari biologica: umidità, temperatura e altri dati simili sono infatti assai importanti per tenere a bada, senza fitofarmaci, numerose infezioni da funghi e muffe o infestazioni da insetti parassiti. Solo il tempo dirà se questo software, una volta uscito dal laboratorio, riuscirà realmente a dare una mano all'ambiente.

Via | Enea
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: