La vita senza ossigeno scoperta a largo di Cipro

La vita pare non conoscere ostacoli alla propria diffusione sviluppandosi laddove pare più improbabile. Se, poche settimane fa, eravamo rimasti affascinati dalla scoperta di forme di vita complesse a 18o metri sotto i ghiacci antartici, stavolta, è l'equipe italo-danese del Professor Roberto Danovaro dell'Università Politecnica delle Marche a farci fare la conoscenza di 3 specie di phylum Loricifera, organismi pluricellulari adattati a vivere e a riprodursi in ambienti ben peggiori...

I loriciferi sono stati individuati a largo delle coste dell'isola di Cipro a migliaia di metri di profondità tra sedimenti rinvenuti in acque ipersaline, prive di ossigeno e sature di solfuri velenosi. In queste condizioni, gli studiosi si aspettavano di trovare solo batteri e protozoi ritenendo impossibile, fino ad oggi, la presenza di organismi più complessi.

Di dimensioni estremamente ridotte - poco meno di un millimetro - le tre nuove specie hanno dimostrato di non provenire dagli strati superiori, come in un primo momento è stato ipotizzato, ma di compiere il proprio intero ciclo vitale in questo ambiente che, per inciso, ricorda le condizioni dei nostri oceani prima che iniziasse a sciogliervisi l'ossigeno. E non è tutto: a detta dello stesso prof. Danovaro la scoperta potrebbe aprire orizzonti nuovi anche per l’astro-biologia, consentendo di immaginare forme di vita animale in ambienti extraterrestri...

Via | Nature
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail