Il fronte contro la caccia si allarga: 30 deputati Pdl vi si oppongono

In una nota inviata al presidente del consiglio Silvio Berlusconi questa mattina, 30 deputati del Partito Delle Libertà hanno fatto sapere che non intendono affatto sottomettersi alla lobby dei cacciatori ritenendo inaccettabili le deroghe che sarebbero concesse alle Regioni in materia di doppiette se il provvedimento in esame alla Camera passasse inalterato e che prometterebbe danni ingenti all'avifauna, in particolare al popolo dei migratori. Del resto, anche la stessa immagine del nostro paese in Europa non potrebbe che subirne un'evidente contraccolpo.

No! secco al provvedimento, quindi, da parte di molti deputati PDL che, in via del tutto trasversale, fanno sapere di non volere rientrare, con questa loro decisione, all'interno della diatriba Fini-Berlusconi che tanto sta facendo discutere in questi giorni..

Non una presa di posizione politica ma di semplice etica e ragionevolezza, dunque... Non possiamo che augurarci che il loro numero cresca sempre di più

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: