Ponte sullo Stretto, attentato incendiario: bruciata la trivella di una ditta che lavora ai piloni

Data alle fiamme una trivella al cantiere del ponte sullo Stretto

Anche se la maggior parte degli italiani non lo sanno, i lavori per la costruzione del ponte sullo Stretto di Messina sono già iniziati da qualche tempo. Si tratta ancora dei lavori propedeutici alla costruzione vera e propria ma uno dei rischi più temuti dai comitati no-ponte si sta già avverando: la pressione della criminalità sulle aziende.

Il titolare di una azienda della provincia di Catania, che sta effettuando le ricognizioni geologiche a Villa San Giovanni nel punto dove dovrebbe sorgere uno dei piloni, ha infatti denunciato l'incendio doloso di una trivella.

Secondo la stampa locale siciliana l'imprenditore avrebbe dichiarato al Commissariato di Villa San Giovanni, dove si è recato a sporgere denuncia, di non aver mai subito intimidazioni o richieste estorsive.

L'incendio del mezzo, che ha distrutto il motore, lascia però pochi dubbi. Ad oggi il dolo è certo, per il resto gli investigatori non escludono alcuna pista.

Via | La Sicilia, Giornale di Sicilia
Foto | Area dello Stretto

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: