Caccia no limits, trovata la mediazione alla Camera: si spara fino al 10 febbraio

Trovata la mediazione alla Camera: si spara fino alla prima decade di febbraio

Che il partito delle doppiette non avrebbe avuto una vittoria piena lo si era intuito già dall'altro ieri quando, durante la discussione alla Camera dei Deputati della legge Comunitaria contenente il famoso articolo 43 (che avrebbe permesso alle Regioni di allungare a piacere il calendario venatorio), si era creata una prima spaccatura nella maggioranza.

Il risultato è stato un "subemendamento", parola poco gradevole ma in questo caso di discreta importanza: le Regioni potranno prorogare il calendario venatorio, previa acquisizione del parere dell'Ispra, non oltre la prima decade di febbraio.

La proroga, inoltre, non potrà essere generica ma dovrà essere autorizzata per ogni specie per la quale ogni Regione farà richiesta.

A votare a favore di questo compromesso sono stati Pd e Pdl, mentre si sono astenuti Lega e Idv. La caccia, quindi, guadagna un punto ma non vince la partita. Stessa cosa per le numerose associazioni anti caccia riunite in sit in per 48 ore in Piazza Montecitorio dove hanno svolto attività di sensibilizzazione nei confronti di parlamentari e giornalisti.

A questo punto, come sempre capita per i compromessi, resta da capire se il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto.

Via | Camera dei Deputati, La Nuova Ecologia, Lipu
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: