Il desalinizzatore ad energia solare

MareImportante progetto quello che vedrà la luce fra qualche tempo ad Al Khafji, in Arabia Saudita. Si tratta di un desalinizzatore tutto particolare alimentato ad energia solare. La tecnologia, pensata per servire i circa 100.000 abitanti del centro cittadino, dovrebbe essere capace di fornire circa 30.000 metri cubi d'acqua al giorno agli abitanti del centro cittadino.

A mettere a punto il particolare desalinizzatore sarà la società Ibm insieme ad alcuni ricercatori del Kacst. L'idea, per quanto semplice appare del tutto innovativa, in quanto, fanno sapere i responsabili del progetto, i due metodi più comunemente utilizzati per la dissalazione dell'acqua di mare sono la tecnologia termica e l'osmosi inversa, entrambi ad altissimo consumo di energia e costi elevatissimi.

Il team di ricerca sta studiano anche il metodo per migliorare la tecnologia a nanomembrane che filtra i sali e le tossine potenzialmente nocivi in acqua usando meno energia rispetto ad altre forme di depurazione delle acque.

Attraverso questa nuova tecnologia si apre quindi una nuova finestra sul fronte dell'approvvigionamento dell'acqua potabile. A tal proposito sarà seguire la questione cercando di capire se siamo davvero di fronte ad una vera e propria tecnologia rivoluzionaria capace di ridurre sensibilmente gli onerosi costi della desalinizzazione e porre finalmente fine alla grave piaga del non accesso all'acqua potabile di molte milioni di persone del pianeta.

Via | Nanotechwire.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: