Golf Blu e-motion, presentato il prototipo di auto elettrica Volkswagen

4Golf blue-e-motion

Se la Renault lancia la sua offensiva al mercato delle auto promettendo per il 2011 la presentazione di auto elettriche come la Kangoo e la Zoé ZE anche i tedeschi sfoderano le unghie. Anzi batterie e motori elettrici e una piattaforma dedicata alla mobilità elettrica la NEMP, National Electric Mobility Platform con cui il Governo tedesco punta ad avere in circolazione un milione di auto elettriche entro il 2020. E per l'occasione è stata presentata da Volkswagen la concept car Golf blue-e-motion che sarà sul mercato nel 2013 dopo il debutto della Up blue-e-motion e contemporaneamente alla Jetta blue-e-motion e alla Lavida blue-e-motion (modello per il mercato cinese).

L'obiettivo di Volkswagen è arrivare a essere leader del mercato delle auto elettriche nel 2018, proprio in coincidenza all'obiettivo della NEMP del 2020. Intanto, su mercato arrivano le ibride: dal 2012 Jetta Hybrid; nel 2013 Golf Hybrid e Passat Hybrid.

Ecco alcuni dati tecnici della Golf blue-e-motion: motore elettrico da 115 CV; una coppia massima di 270 Nm immediatamente disponibili, caratteristica tipica di questi motori; batteria agli ioni di litio con capacità di 26,5 kWh con autonomia da 150 km anche se influiscono su questo dato sia lo stile di guida, sia l'uso dell'impianto di riscaldamento o condizionamento; velocità massima di 140 Km/h; sistema di recupero dell'energia cinetica che contribuisce a ricaricare le batterie; batterie collocate nel bagagliaio, sotto il sedile posteriore e nel tunnel centrale tra i sedili anteriori e raffreddate da un impianto di climatizzazione. Il peso è di 205 kg in più rispetto una Golf BlueMotion TDI con cambio DSG. I primi test partiranno il prossimo anno su una flotta di 500 autovetture.

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: