Francia, Auchan per un anno vende 50 prodotti bio a meno di 1 euro

Auchan 50 prodotti bio in offerta a meno di 1 euro in Francia I francesi su certe strategie di marketing legate all'ambiente sono più concreti. Anche se l'energia se la producono con 22 centrali nucleari manifestano quanto meno un interesse pragmatico verso le scelte sostenibili e dunque ci sono maggiori occasioni che non da noi. Anche se non ho incrociato un pannello fotovoltaico ho però visto la grande pubblicità fatta a tappeto da Auchan che per un anno offre in tutti i suoi ipermercati (francesi è ovvio!) prodotti bio a meno di 1 euro.

Devo dire che le offerte mi sembrano davvero interessanti e si tratta di prodotti a marchio mieux vivre Bio, gestito da Auchan. Tra i 50 prodotti ci sono 1L di latte parzialmente scremato, la pasta (forse un po' cara rispetto a altre marche bio in vendita in altre catene di GDO), 4 vasetti di yogurt da 125 gr l'uno, 1L di latte di soia integrato al calcio, cioccolato o vaniglia, il tè, la panna di soia, biscotti, gallette di riso, cioccolato e tanto altro ancora. Auchan ha iniziato lo scorso anno a proporre prodotti bio a meno di un euro anche tra le verdure e la frutta selezionando per ogni stagione 8 varietà (come patate, carote, limoni ecc.), mentre l'offerta di carne bio (rarissima da trovare al supermercato da noi) avviene grazie agli accordi con 1200 allevatori.

Altra iniziativa è Le discount responsable un catalogo strutturato proprio per chi desidera acquistare ecologico e sostenibile. Scopro nello sfogliarlo che le offerte sono strepitose: ad esempio il detersivo per lavatrice Chante Clair che in Francia esiste anche nella versione bio per capi delicati, costa 4,99 euro per 2,5 litri; il detersivo per i piatti Rainett da 750 ml costa 1,19 euro; Le chat detersivo per lavatrice, nella confezione doppia da 6 litri costa 9,89 euro; a 85 euro un contenitore in plastica per la raccolta di acqua piovana; ricarica batterie solare per cellulari e iPod a 24,99 euro ma anche frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie.

Comunque, se accanto a questo marketing aggressivo che prende spunto dai discount che con prezzi bassi tende a far riempire i carrelli di prodotti, si affiancasse anche una riduzione del packaging (Auchan per i prodotti sostenibili ci prova) e una distribuzione di prodotti alla spina, penso che l'ambiente ringrazierebbe considerevolmente.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: