Nuovo disastro del petrolio: a Singapore una cisterna si scontra con un cargo. 15mila barili in mare

Nuovo disastro del petrolio: a Singapore una cisterna si scontra con un cargo. 15mila barili in mare

Decisamente un pessimo periodo per l'industria petrolifera internazionale: una nave cisterna, la Mv Wail, si è scontrata nel mare di Singapore con la nave cargo Bunga Kelana 3, battente bandiera malese.

L'incidente ha causato un profondo squarcio nel fianco della petroliera, proprio in corrispondenza dell'enorme cisterna. Risultato: un fiume di petrolio da 15.000 barili che si sta riversando in mare a circa 13 chilometri dalla costa.

Le responsabilità dell'incidente sono ancora da accertare, ma il danno è già evidente: sebbene non paragonabile al disastro della Deepwater Horizon della Bp, questa ennesima fuoriuscita di petrolio in mare di certo non è da sottovalutare.

Ciò che è certo, però, è che gli incidenti legati alla filiera del petrolio continuano a ripetersi, in mezzo mondo in terra e in mare. Se si aggiunge che buona parte degli impianti e delle dotazioni delle multinazionali del petrolio sono ormai in circolazione da diversi decenni, c'è solo da incrociare le dita.

Via | Corriere della Sera
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail