Il video dello squalo salvato e accudito dai bagnanti sulla spiaggia di Porto Palo

Uno squalo verdesca si è spiaggiato due giorni fa sulla battigia di Menfi Porto Palo: nessuna scena di panico ma solo tanta compassione da parte dei bagnanti che lo hanno trattenuto e chiamato soccorso

Ecco un video che rende giustizia allo squalo uno degli animali marini più bistrattati e sfruttati del nostro Pianeta tanto rischiare l'estinzione: sulla spiaggia di Menfi, vicino Porto Palo in provincia di Agrigento, un gruppo di bagnanti si ritrova in acqua uno squalo verdesca, molto comune nel Mar Mediterraneo. Non ci sono scene di panico ma solo tanta compassione per un animale ferito e malconcio a causa di un amo.

L'esemplare come si vede dal filmato è lungo quasi 2 metri e si è spiaggiato probabilmente a causa del cattivo stato di salute, sembrava fosse ferito da un amo. I bagnanti lo hanno accudito in attesa dell'arrivo dei soccorsi allertati, ossia i biologi marini dell'Istituto Zooprofilattico di Palermo. La prima richiesta di aiuto è stata inviata alla Capitaneria di Porto che ha allertato le richieste di intervento. Sul posto qualche ora dopo è giunta una dottoressa che ha prestato il primo soccorso allo squalo.

Riporta Belice News la cronaca di questo incredibile incontro attraverso le parole di Arturo Rondino uno dei primi soccorritori:

L'esemplare si aggirava tranquillamente vicino ai bagnanti, ignari della presenza del pesce. Lo squalo era vicino la riva perché in pessime condizioni. Infatti aveva un amo da pesce spada conficcato nella bocca. Da incoscienti lo abbiamo prima catturato e poi ce ne siamo presi cura fino all'arrivo della squadra dell'Istituto Zooprofilattico di Palermo che se lo è portato via con un furgone refrigerato.

Ringrazio per il video Sissi Oro e Belice News per la foto e per aver documentato la notizia.

Foto | Belice News

  • shares
  • Mail