Cellulari, per usarli ogni anno nel mondo si emettono 125 milioni di tonnellate di CO2

Cellulari, per usarli ogni anno nel mondo si emettono 125 milioni di tonnellate di CO2Tutto ha un costo, anche ecologico. I cellulari, ad esempio, ne hanno uno in termini di emissioni di CO2 non indifferente: ogni anno il loro utilizzo in tutto il pianeta comporta l'immissione in atmosfera di circa 125 milioni di tonnellate di CO2.

Un solo minuto di telefonata con il cellulare, infatti, causa in media la produzione di 57 grammi di anidride carbonica. In confronto gli sms sono molto più ecologici e ancor di più lo sono le telefonate su linea fissa. Questo perchè, in realtà, non è la telefonata in sé a consumare energia, e quindi a produrre CO2, bensì l'esercizio e il mantenimento della rete telefonica stessa.

La rete mobile, infatti, è abbastanza avida di energia: ripetitori e centraline sono sparsi praticamente ovunque e consumano anche quando nessuno chiama. Succede anche per la rete fissa, ma i consumi sono assai inferiori: circa un terzo della rete cellulare.

Per quanto riguarda i cellulari in sé, invece, l'emissione media per produrne uno è pari a 16 Kg di CO2 mentre il trasporto medio dalla fabbrica al negozio, prima della vendita dell'apparecchio, ammonta a circa 1,6 Kg.

Anche il tipo di utilizzo del cellulare cambia l'impronta ecologica: usandolo solo per due minuti al giorno, in un anno si producono 47 kg di CO2 che salgono a 1250 Kg se si passa a un'ora di utilizzo al giorno. Una differenza, in proporzione, notevole.

I punti su cui l'industria delle telecomunicazioni deve maggiormente lavorare per ridurre l'impronta ecologica dei cellulari, quindi, sembra essere la gestione della rete. In assoluto, infatti, i cellulari non pesano sulle emissioni totali ma il loro numero nei prossimi anni potrebbe aumentare in maniera esponenziale. Considerate che, già oggi in India ci sono più cellulari che gabinetti.

Via | Guardian

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: