KiteGen? Not in my backyard...

KiteGen? Not in my backyard...Dal blog di Aspo Italia giunge la notizia che il progetto KiteGen, cioè l'eolico d'alta quota senza pale ma con una sorta di aquiloni, inizia a dar fastidio alle popolazioni che abitano nella zona dove sta nascendo il primo impianto sperimentale.

A Berzano di San Pietro, in provincia di Asti, è in costruzione un impianto pilota da 3 MW ma alcuni residenti temono che i Kite, cioè i grossi teloni di plastica che catturano il vento, possano staccarsi dai cavi e precipitare al suolo facendo qualche danno.

Hanno per questo presentato alcuni esposti e il cantiere è stato temporaneamente bloccato. KiteGen a rischio, quindi?

Non si può ancora dire, anche se le critiche a questo progetto, tutto italiano, sono numerose: i detrattori dell'eolico, infatti, affermano che si tratti di un progetto costoso e poco redditizio dal punto di vista energetico.

C'è anche da dire, però, che se il progetto si rivelasse valido (e solo un impianto pilota può confermarlo o smentirlo) di colpo verrebbero meno buona parte delle critiche mosse all'energia del vento: l'impatto visivo e acustico, prima di tutto, ma anche la capacità produttiva perchè, secondo i promotori del KiteGen, cercare il vento ad alta quota vuol dire quasi sempre trovarlo. E produrre energia.

Via | Risorse, Economia e Ambiente
Foto |KiteGen

  • shares
  • +1
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: