Saldare i debiti con la Terra

All'interno del sistema economico è possibile stornare i debiti con i fallimenti o l'inflazione. Non c'è invece modo di sbarazzarsi del debito ambientale se non riducendo i nostri consumi



[Dato che questa settimana è stato raggiunto l'Earth overshoot day, pubblichiamo come Ecoquote parte di un editoriale di Fred Pearce apparso recentemente su New Scientist].


«E' una delle domande pressanti del nostro tempo: qual è il nesso tra la crisi finanziaria e quella ambientale? Sono la stessa cosa e vanno affrontate insieme, oppure bisogna concentrarsi sull'ambiente prima di potersi occupare di economia?


Affrontare condizioni climatiche estreme, inquinamento e riduzione delle risorse scrive Amy Larkin di Greenpeace, ha un costo enrome che si staripercuotendo sul capitalismo. La nostra indifferenza verso le "esternmalità" della produzione della ricchezza ha generato un debito ambientale che sta caricando su ognuno di noi un debito finanziario insostenibile.


Via via che le risorse natgurali diventano più scarse e costose, la loro crisi incombente si manifesta nel crollo die mercati. Saccheggiando le risorse globali e indebolendo gli ecosistemi, stiamo riducendo il credito ambientale proprio come le spese eccessive con la carta di credito riducono il credito finanziario. Le due crisi hanno un rapporto simbiotico. La festa deve finire.


Oggi sono sempre più numerosi gli uomini e le donne d'affari convinti che per rilanciare la crescita sia necessario affrontare le questioni ambientali e quelle legate alle risorse. Ovviamente alcune aziende faranno fortuna sfruttando, invece che risolvendo, la crisi ambientale. Per ogni startup che intende guadagnare con l'energia rinnovabile, c'è uno speculatore pronto a ricordare che la crescita della popolaizone causerà l'inevitabile aumento dei prezzi. Dove i verdi vedono la catastrofe, qualcuno vede solo il profitto. Siamo condannati?


I legami tra le due crisi sono forti. Per me però trascurano tutti una differenza sostanziale.


Il capitalismo è solo una macchina  e se qualcosa va storto può stornare il debito finanziario, tramite il fallimento o l'inflazione. Ci si dà una bella scrollata e si riparte.


L'ambiente è invece il pianeta in cui viviamo. Non possiamo dichiararci insolventi davanti al cambiamento climatico, stornare gli ecossitemi che socmpaiono e ridurre l'erosione dle suolo attraverso l'inflazione. Non c'è modo di sbarazzarsi del debito ambientale.»

  • shares
  • Mail