I 6 consigli ecologici contro afa e caldo

Un piccolo giardino casalingo aiuta a combatere caldo e afa

Se qualcuno si è inventato fantasiosamente un puntaspilli voodoo per combattere caldo e afa (non si garantisce il risultato, però!) ecco qualche consiglio che tiene conto del rispetto dell'ambiente e che non fa ricorso all'uso di condizionatori e affini.

1. Prevenire è meglio che curare. Sappiamo che andiamo incontro a caldo e afa. Non ci facciamo cogliere di sorpresa e se quest'anno ci è andata male iniziamo a preventivare per il prossimo una bella pianta di vite da mettere sul balcone accanto alla finestra in modo da formare un mini pergolato. Siamo in condominio e senza balcone? Destiniamo una stanza ad accogliere piante, donano un immediato senso di fresco. Vi segnalo le piante che secondo la Nasa sono necessarie a tenere l'aria di casa pulita. Almeno 3 sono considerate essenziali: Tillandsia, Sanseveria trifasciata, Edera, Ficus Benjamina, Felce di Boston, Anthurium, Tulipano, Dracena marginata, Spatafillo, Dieffenbachia, Areca, Aloe vera, Filodendro, Chamaedorea elegans,Falangio variegato, Aglaonema crispum,Cereus peruvianus, Kalanchoe,

2. Conciliare il sonno. Un bel massaggio con lavanda e menta. Nella crema che solitamente usiamo come idratante, ma bene anche l'olio dopo sole, diluiamo un paio di gocce di olio essenziale di menta e 3-4 gocce di olio essenziale di lavanda.

3. Rinfrescarsi con lo spruzzino. Va riempito di acqua e se vi piace aggiungete anche un paio di gocce di olio di menta e usiamolo per vaporizzarci viso e polsi. Nel caso la vaporizzazione dia fastidio vanno bene anche le classiche pezze di lino o canapa da mettere sulla fronte, polsi, dietro il collo, dietro le ginocchia o intorno alle caviglie. Buoni anche i cubetti di ghiaccio di acqua di rose da passare sul viso, decolté, polsi, caviglie.

4. Bere tè verde a go go, meglio tiepido che non freddo. Ma anche tisane alla betulla o alla gramigna. Uno snack veloce e rinfrescante? Frullare un cetriolo se ci sono aggiungere ribes o lamponi, yogurt magro e cubetti di ghiaccio.

5. L'abito se non fa il monaco aiuta a combattere il caldo: vestiti in cotone, possibilmente biologico, ma anche in lino o canapa, abbastanza comodi, colori chiari e con poche cuciture. Per i maschietti, che non hanno il vantaggio di poter indossare le gonne che lasciano circolare l'aria meglio un bel pantalone in lino di taglia comoda.

6. Infine: camminate scalzi, almeno in casa, passerete un po' di calore al suolo e ne riceverete un po' di fresco.

Via | Conipiediperaria, Termosifone
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: