Dalle rinnovabili 100 mila posti di lavoro nel 2020. Lo dice il Cnel

Dalle rinnovabili 100 mila posti di lavoro nel 2020. Lo dice il Cnel

La capacità di creare lavoro del settore dell'energia rinnovabile è un tema quanto mai discusso. Arriva adesso un contributo "pesante" che può far luce fornendo qualche numero: il Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel) ha appena pubblicato una ricerca proprio sul rinnovabili e lavoro.

Due gli scenari previsti dal Cnel: "business as usual", cioè la situazione attuale riportata al 2020, e il secondo caratterizzato da un forte "impegno europeo". In entrambi gli scenari i numeri sono buoni, ma è il secondo che offre i risultati migliori.

Se l'Europa mette in atto uno sforzo economico e normativo importante in favore delle rinnovabili, infatti, secono il Cnel nel 2020 ciò potrà portare a 102.000 posti di lavoro nella sola Italia. Nel caso di business as usual, invece, i numeri si feramno alla metà: 51.000.

Interessante il dettaglio della ricerca che mette in luce come, tra tutte le fonti rinnovabili, quella che produce un lavoro che resta nel tempo e non muore col cantiere è l'eolico. Le torri eoliche, infatti, oltre a richiedere molta manodopera specializzata per la loro costruzione hanno anche bisogno di manutenzione costante nel tempo.

Via | Il Mediterraneo

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO