La settimana della mobilità europea? Bell'iniziativa, ma l'interesse non abita in Italia

TrafficoAppena ieri la collega di Ecoblog Alessandra ci ha segnalato che a fra qualche giorno avrà inizio Settimana Europea della Mobilità. Per le città partecipanti (soprattutto europee, ma non solo) si tratterà di un importante strumento per presentare le proprie iniziative di mobilità sostenibile attuate o attuabili nel breve termine nonché occasione per la sensibilizzare all'attuazione di buone pratiche sul tema.

Al di là dell'apprezzamento personale nei confronti di queste iniziative sostenibili mi duole rimarcare il fatto che per l'ennesima volta il nostro Paese per quel che riguarda le sfide legate alla sostenibilità ambientale occupi per l'ennesima volta posizioni di margine. Nonostante si tratti di un'importante vetrina di sensibilizzazione ai cittadini verso forme di trasporto sostenibile, si segnala infatti per l'ennesima volta un pauroso disinteresse italiano verso iniziative di questo tipo.

Emerge infatti che fra i membri partecipanti siano appena 25 le città che abbiano sinora deciso di aderire, contro le circa 400 amministrazioni autriache e le circa 300 spagnole. Una partecipazione quella italiana, è il caso di dirlo, decisamente modesta, tuttavia in linea con il trend dello scorso anno. Che in Italia il tema mobilità non abbia bisogno di alcun intervento specifico? Che il grave problema delle città nostrane che ormai da troppo tempo superano i livelli di CO2 sia una questione troppo marginale per essere affrontata? Che l'efficienza dei trasporti alternativi rispetto all'uso del veicolo privato sia talmente elevata da non riporre attenzione in questo tipo di iniziative?

Di certo nulla di tutto questo, pertanto onore a quei pochi Comuni che hanno creduto quest'anno di spendere il loro tempo e denaro per sostenere manifestazioni come questa. Hanno comunicato la propria partecipazione le città di: Alghero, Bergamo, Bologna, Brescia, Brunico (BZ), Cernobbio (CO), Corbetta (MI), Cremona, Milano, Modena, Nocera Inferiore (SA), Padova, Pompiano (BR), Provincia di Roma, Reggio Emilia, Sant'Arpino (CE), Vicenza.

Via | Mobilityweek.eu
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: