Siti nucleari: slittamento perchè non parte l'Agenzia. Berlusconi scrive alla Sogin

Berlusconi scrive alla Sogin

La conferma è arrivata dallo stesso Silvio Berlusconi: l'Agenzia per la sicurezza nucleare è ancora lontana. In una lettera scritta il 17 settembre a Francesco Mazzucca, commissario governativo che regge la Sogin, Berlusconi in qualità di ministro per lo Sviluppo Economico riconosce il lavoro fatto dalla stessa Sogin fino a questo momento ma mette le mani avanti per il futuro.

In pratica, secondo quanto riportano Il Velino e altre agenzie, il premier scrivendo alla Sogin ribadisce che l'Agenzia per la sicurezza nucleare, che è ancora lontana, causerà un "inevitabile slittamento dei termini previsti per l’identificazione delle aree". Aree che dovranno ospitare il deposito permanente dei rifiuti radioattivi e il parco tecnologico nucleare.

Di aree a suo dire idonee la Sogin ne avrebbe già trovate una cinquantina ma, evidentemente, la lista se la dovrà tenere nel cassetto ancora per un po'. Nel frattempo, però, Berlusconi conferma a Mazzucca che si farà una campagna di informazione sul nucleare.

A questo punto si accettano scommesse: arriverà prima la lista dei siti, l'agenzia per la sicurezza nucleare o gli spot in tv?

Via | Il Velino
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: