Svizzera: anche nel 2011 tassati i consumatori di energia tradizionale

LampadinaGli svizzeri ci hanno abituato ormai da tempo ad attuare iniziative ed attività particolarmente originali e di tutto rispetto nel campo della sostenibilità ambientale, e quest'altra, messa in atto un anno e mezzo fa e confermata lo scorso mese per tutto il 2011, è un'ulteriore prova del trend green che lo Stato elvetico ha deciso di portare avanti da svariati anni. Il Governo locale ha infatti confermato che continuerà a far far pagare ai cittadini svizzeri un supplemento di 0,33 centesimi di euro per kWh di energia utilizzata prodotta da fonte fossile.

La manovra dell’Ufficio Federale dell’energia ha ovviamente lo scopo di promuovere l’elettricità prodotta da fonte rinnovabile. L’idea del Governo svizzero è infatti quella di utilizzare la somma raccolta, che le stime quantificano in circa 192 milioni di euro, per il finanziamento nell’anno successivo di tutte le misure previste dalla legge sull’energia.

Il prezzo, che solitamente varia a seconda della domanda e della disponibilità di energia, rimane lo stesso rispetto all’anno in corso in quanto il numero di istallazioni previste e la produzione stimata sembra sarà inferiore rispetto a quanti hanno ottenuto le autorizzazioni e che inizieranno la produzione solo dal 2012. Che l'erba del vicino sembri sempre più verde è cosa risaputa, tant'è che immaginiamo che anche da quelle parti a livello di accettazione popolare qualche problemino lo abbiano (in fondo la maggiorazione del prezzo non è poca cosa), tuttavia è importante sottolineare come per l'ennesima volta l'Italia dimostri di essere davvero distante da certe realtà.

Mentre infatti assistiamo ad iniziative sostenibili a lungo termine che si affermano un po' dappertutto, qui da noi si continua ad incentivare le energie rinnovabili in maniera poco lungimirante e per nulla attenta al fatto che i denari vengano spesi soltanto per chi decide di dotarsi di tecnologie verdi senza tener conto che non si gettano le basi per creare un sistema di produzione industriale italiano delle stesse tecnologie green.

E' normale quindi che certi discorsi senza una vera economia di fondo diventino difficilmente applicabili nel nostro Paese ed è altrettanto evidente che le nostre più forti attività in tema di sostenibilità ambientale siano limitate ad idee poco incisive quale per esempio l'introduzione dell'obbligo della tariffa bioraria dell'elettricità.

Via | Rinnovabili.it
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: