Caccia, ancora bambini armati nelle campagne

Caccia, ancora bambini armati nelle campagneCacciatori si nasce o si diventa? A quanto pare la seconda, visto che in tutta Italia i cacciatori non fanno altro che fare imbracciare le doppiette anche ai minorenni per insegnar loro a sparare alla selvaggina.

Dopo l'episodio del video girato dal Wwf in collaborazione con l'agenzia Geapress che mostrava bambini a caccia nelle campagne siciliane arriva, sempre dalla stessa agenzia, un ulteriore esempio di scuola di caccia.

Questa volta siamo in Toscana dove un cacciatore quarantacinquenne di Lucca è stato scoperto dalla Polizia Provinciale di Pisa mentre faceva sparare il figlio di appena tredici anni. Il ragazzino, armato di fucile, si trovava a pochi metri dal padre che gli dava le indicazioni per centrare il colpo.

Oltre ad essere estremamente pericolose queste pratiche sono anche vietate dalla legge che non permette di affidare armi di nessun tipo ai minorenni. La Polizia Provinciale, per questo, ha denunciato il cacciatore facendogli anche una multa: 516 euro.

Via | Geapress

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: