Bike sharing, a San Lazzaro di Savena costa quasi 10mila euro a bici

In sei mesi solamente 4 abbonamenti e gravi danni da parte dei vandali. Il sindaco pensa a una nuova strategia

Il bike sharing a pedalata assistita o tradizionali di San Lazzaro di Savena, comune dell’hinterland bolognese, è k.o. Il progetto – finanziato all’80% dallo Stato – rischia di rivelarsi un flop clamoroso per lo squilibrio fra i costi e i benefici. Il costo è di 170mila euro, i benefici potenziali sarebbero diciotto bici a pedalata assistita, quelli effettivi, almeno per ora, sono prossimi allo zero, visto che delle 18 biciclette del bike sharing comunale soltanto una è utilizzabile anche se attualmente prova di manubrio.

Gli stalli di viale Repubblica e via Caselle sono vuoti, dopo le scorribande dei vandali. E anche la campagna abbonamenti si è rivelata una fiasco: a sei mesi dall’attivazione sono stati attivati solamente 4 abbonamenti.

Il bike sharing a San Lazzaro è partito grazie a un finanziamento del ministero dell’ambiente. Inizialmente era prevista solamente una postazione alla stazione Sfm di via Caselle con bici a pedalata assistita, ma, successivamente, la Regione ha assegnato in comodato un’altra decina di bici tradizionali.

Ad oggi sono stati richiesti e attivati solo 4 abbonamenti. La potenzialità del servizio è limitata dal fatto che il sistema è chiuso rispetto all’utilizzo anche in altri comuni limitrofi, che purtroppo non hanno nei fatti aderito al progetto complessivo. Non è quindi possibile prelevare una bicicletta a San Lazzaro per lasciarla in un altro comune. Del resto, si sono verificati degli atti vandalici che hanno comportato la rimozione delle biciclette danneggiate per la riparazione; tali episodi si sono verificati in tutte le altre analoghe esperienze,

il sindaco Marco Macciantelli spiega come sia prematuro esprimersi sulla riuscita del progetto. Il primo cittadino è estremamente combattivo e ottimista e sta pensando di stimolare l’utilizzo con una riduzione dei costi e delle tariffe orarie e con agevolazioni per studenti e possessori di abbonamento ferroviario. Se dopo sei mesi il costo del progetto per ogni singolo abbonato è di 42.500 euro forse il caso di cambiar strategie. Vandali permettendo.

Via | Quotidiano Nazionale

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: