Indagine sulla mobilità in Italia: qualche miglioramento, ma le auto circolanti restano troppe

Traffico in ItaliaPoco più di una settimana fa è stato pubblicato da parte di Euromobility il consueto report annuale (relativo al 2010 e riguardante le 50 principali città della penisola) che ci indica come in Italia si sia fatto qualche piccolo passo in avanti in tema di mobilità sostenibile, seppur in un quadro generale non certo roseo. Fra i dati positivi da segnalare la decrescita del numero di automobili in circolazione rispetto alla popolazione: ci sono poco meno di 61 automobili ogni 100 abitanti (la media europea del 43% rimane comune lontana), con una percentuale in leggero aumento per quanto riguarda l’acquisto di auto a basso impatto ambientale.

Analizzando i dati si è inoltre potuto constatare che le auto Euro 4 ed Euro 5 sono in aumento, così come quelle a metano e a gpl; queste ultime sarebbero passate dal 4,72% dello scorso anno all'attuale 6,06%. In generale la qualità dell’aria avrebbe avuto un miglioramento e sarebbero scesi i livelli di particolato. Nota positiva anche per il bike sharing; si registra infatti un aumento del numero degli utenti (51% ) e delle biciclette a disposizione (+12%).

Brutte notizie invece dal fronte car sharing: i numeri indicano inequivocabilmente il ritardo delle nostre città verso questo strumento di mobilità; si registra infatti una diminuzione del 3,6% delle auto a disposizione e un aumento degli utenti con un misero 0,7%. Per quel che riguarda l'aria pulita si conferma sul gradino più alto del podio la città di Bolzano (con soli 7 giorni di superamento dei livelli di inquinanti nel corso dell'anno), mentre Siracusa è il fanalino di coda (con ben 309 giorni di superamento dei limiti consentiti).

La classifica della qualità dell'aria non è comunque un indicatore di efficienza nella mobilità, dipendendo naturalmente da più fattori fra cui soprattutto le condizioni climatico-ambientali. Nella classifica generale è comunque Venezia ad ottenere il primo posto in quanto città eco-mobile superando Bologna che occupava lo scorso anno il gradino più alto del podio.

Via | Euromobility.org
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: