La Peste di Tommaso Sodano: ovvero la storia del disastro ambientale in Campania

Scritto da: -

Presentazione libro la peste intervento Tommaso Sodano from napolionline.org on Vimeo.

Ho letto il libro di Tommaso Sodano, La Peste (ed. Rizzoli euro 18,50) e sono stata male per due giorni. Intendiamoci: è ben scritto e ben documentato dallo stesso Sodano con Nello Trocchia giornalista de Il Fatto. Il punto è che è simile a una fotografia e documenta una foto dell’orrore: un disastro ambientale di proporzioni immani per lo più impunito. E lo stiamo andando a consegnare nelle mani dei nostri figli e nipoti.

Sodano con Trocchia, fa i nomi e cognomi dei responsabili (cari lettori di Ecoblog andateli a leggere quei nomi e poi tornate a commentare qui le vostre opinioni in merito all’emergenza rifiuti, all’inceneritore di Acerra, alle ecoballe, alle soluzioni di SuperGuido Bertolaso). Anzi di più: attribuisce a ogni nome e cognome il carico di responsabilità, spesso senza neanche parlare di reati perché la magistratura è impegnata a indagare e dunque vale il principio di presunzione di innocenza. E questi signori del crimine (una marmellata di politici, amministratori, imprenditori, camorristi, magistrati, rappresentanti delle forze dell’ordine che si intrecciano tanto al nord quanto al sud) sono più veloci di Fregoli, cambiano abito e identità alla velocità della luce. Il libro, perciò, sarebbe da diffondere come una vaccinazione e a dosi massicce.

Sodano, infine, avvisa che il disastro ambientale non riguarda solo la Campania, ma che tutte le regioni (ma proprio tutte) sono e saranno inquinate; che chi non partecipa al gioco del magna magna multimilionario è sbattuto fuori a colpi di calunnie e insulti; che se da un lato la magistratura pulita cerca di acciuffare i responsabili, dall’altro la politica collusa fornisce resurrezioni linde e pinte ai trasformisti signori del crimine; che il prossimo disastro, trasversale da Nord a Sud riguarderà il terreno delle bonifiche. Siamo stati avvisati, perciò.

Sembra una battaglia persa e per ora lo è. Tommaso Sodano, è stato consigliere, senatore e poi trombato alle ultime elezioni. Lui non può far parte del carro di un certo tipo di vincenti, non rientra nelle logiche di spartizione del territorio. Insomma è solo uno che rompe le scatole e dunque non può essere rieletto, almeno per ora. La cosa pazzesca è che in tutto questo gioco sembra che i cittadini non abbiano né potere di manovra né di voto… a meno che non decidano di ribellarsi. Ci riusciremo?

Di seguito la sequenza di video completa della presentazione del libro. Il video in apertura è l’ultimo della serie.

Presentazione libro la peste intervento del magistrato Maria Cristina Ribera from napolionline.org on Vimeo.

Presentazione libro la peste intervento di Nello Trocchia from napolionline.org on Vimeo.

Presentazione libro la peste intervento di Vincenzo Iurillo from napolionline.org on Vimeo.

Vota l'articolo:
3.95 su 5.00 basato su 61 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su La Peste di Tommaso Sodano: ovvero la storia del disastro ambientale in Campania

    Posted by: fabio-a

    Mi piacerebbe che i soliti lettori che "i napoletani son luridi e zozzoni ed incapaci a fare la differenziata" dicessero quel che pensano. Noto però che da un po' di tempo a questa parte c'è una moria di commentatori in generale… sarebbe interessante conoscerne i motivi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su La Peste di Tommaso Sodano: ovvero la storia del disastro ambientale in Campania

    Posted by:

    Il motivo per cui io personalmente non inserisco più commenti su questo blog è che ci sono alcuni personaggi che inspiegabilmente frequentano questo sito e che sono subito pronti a dare dell'"ecotonto" a chiunque sostenga posizioni ambientaliste. I blog sono utili se servono a dare spazio a discussioni interessanti, non ad insulti gratuiti. Scritto il Date —