Per A2A niente centrali nucleari. E l'acqua rende troppo poco...

Per A2A niente centrali nucleari. E l\'acqua rende troppo poco...Qualche tempo fa si era parlato di un possibile interessamento della ex municipalizzata bresciana dell'energia e dei servizi A2A al ritorno italiano al nucleare. Vi era stata persino una dichiarazione del presidente dell'azienda, Giuliano Zuccoli, che aveva affermato di voler creare un polo dell'energia nucleare alternativo a quello Enel-Edf costruendo una centrale nucleare in Lombardia.

Adesso, però, arriva la smentita: Renato Ravanelli, direttore generale dell'area Corporate e Mercato di A2A afferma che

mai il tema è stato oggetto di discussione nel Consiglio di gestione

Tuttavia A2A continua a seguire la questione dell'energia nucleare dal punto di vista tecnico, anche se appare almeno parzialmente smentita la volontà di partecipare ai progetti nucleari di Westinghouse. Altro settore dal quale A2A potrebbe tirarsi indietro è quello dell'acqua: sempre secondo Ravanelli, infatti, tale settore

è a bassissima redditività del capitale investito e nonostante l'efficienza di gestione si fatica a trovare fonti di investimento

Via | Brescia Oggi

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: