Nucleare, Chicco Testa all'attacco dei blog. Ma non siamo così stupidi come pensa...

Sul sito di AvoiComunicare è spuntata la replica di Chicco Testa alle pesantissime critiche ricevute dal suo spot (costato la bellezza di sei milioni di euro) sul nucleare. In questo video Testa da il meglio di sé, decisamente un gran comunicatore che sa il suo mestiere.

E se la prende anche con i blog, che lui definisce

una lavagna a cui affidare le proprie emozioni. La maggior parte delle critiche che ci fanno provengono da persone che non fanno altro che dire: no, no e no! Senza argomentare e senza entrare nel merito delle questioni

Mentre sullo spot afferma che lo scandalo è dovuto al fatto che, dopo anni di comunicazione a senso unico, il Forum Nucleare ha portato in tv le due opinioni mettendole sullo stesso piano. E qui, purtroppo, Testa sbaglia credendo che siamo così scemi da calargli la testa mentre dice queste parole.

Andando con ordine, e partendo dal fatto che è stato lo stesso Forum ad affermare che quello spot è pro-nucleare, e partendo dal fatto che il Forum in sé è natto per operazioni di lobbing nucleariste, anche se lo spot fosse realmente equilibrato non andrebbe bene a causa di quei pochi fotogrammi che invitano a farsi un'opinione sul sito www.forumnucleare.it.

Non avessero messo quegli ultimi due o tre secondi sarebbe stato già meglio. Ma, in ogni caso, non ci venga a dire Testa che quello è uno spot "super partes" perché è una fesseria colossale. Ve lo ricordate lo spot in questione? Stesso argomento, due voci identiche che, a turno, dicono cose cattive e cose buone sull'energia nucleare.

A parte la regola comunicativa, vecchia come il mondo, che se chi dice che "va bene" è il secondo (e ultimo) a parlare allora la maggior parte degli indecisi vengono automaticamente indirizzati da quella parte, andiamo a rileggere il testo dello spot.

CONTRO:

sono contrario all'energia nucleare perché mi preoccupo per i miei figli

E' il nocciolo della questione, la base, non serve commentarlo

PRO:

io sono favorevole perché tra 50 anni non potranno contare solo sui combustibili fossili

Verissimo, ma nessuno ha detto che tra 50 anni non ci sarà alternativa ai combustibili fossili che non sia il nucleare. L'alternativa c'è già, anche se ancora immatura, figurarsi tra dieci lustri.

CONTRO:

ci sono dei dubbi sulle centrali

Anche questo è scontato, altrimenti Testa non avrebbe commissionato una campagna pubblicitaria da sei milioni di euro

PRO:

ma non ce ne sono sulla sicurezza

Questa è una pura e semplice menzogna: i dubbi sono proprio sulla sicurezza e sulle scorie. E ci sono posizioni scientifiche contrastanti sugli effetti delle radiazioni (anche quelle a bassa intensità) sulla salute umana.

CONTRO:

il nucleare è una mossa azzardata per il paese

Questa è un'opinione dei contrari al nucleare, dovuta ai dubbi precedenti

PRO:

o forse è una grande mossa

e questa è la contro opinione dei favorevoli

FUORI CAMPO:

e tu sei a favore o contro l'energia nucleare? o non hai ancora una posizione?

E qui scatta il problema dell'invito a consultare il sito nuclearista di Chicco Testa, decisamente l'ultimo posto utile per sentire le due campane.

Mi pare abbastanza evidente che lo spot non fornisca una sola informazione utile a farsi un'idea, è solo un modo per colpire lo spettatore e ricordargli che è bene, e gli conviene, che si faccia prima possibile un'opinione in merito al ritorno al nucleare. E che l'idea se la deve fare sul sito dei nuclearisti.

Vorrei capire, a questo punto, quale sia la "lavagna a cui affidare le proprie emozioni": i blog, come questo, o gli spot come quello di Chicco Testa?

Via | AvoiComunicare

  • shares
  • +1
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: