Nuovo regolamento Ue: a rischio l'olio extravergine. Che spesso è taroccato...

Nuovo regolamento Ue: a rischio l'olio extravergine. Che spesso è taroccato...Una sfilza di brutte notizie per l'olio extravergine di oliva. La prima viene dall'Unione europea: il regolamento 61/2011, che entrerà in vigore il primo aprile, cambia i parametri chimici ammessi per la produzione di questo alimento aumentando a 150 milligrammi per chilo la soglia di "alchil esteri". Questo strano nome indica alcune componenti chimiche che si formano naturalmente nell'olio, a causa della fermentazione, quando passa troppo tempo tra la raccolta e la spremitura. L'olio buono, secondo gli esperti, non ha più di 20-30 milligrammi di alchil esteri per ogni chilo.

Secondo la Cia portare a 150 questo valore vuol dire permettere alle aziende produttrici di invadere il mercato di olio di bassa qualità, se non addirittura di tarocchi:

in questo modo si fornisce un lasciapassare pericoloso a chi produce oli di dubbia qualità, autorizzando indirettamente la vendita dei cosiddetti “deodorati"



"Deodorati" è un'altra brutta parola che indica gli oli di oliva di scarsissima qualità, non commestibili, "rettificati" e venduti per olio extravergine di oliva. Una pratica scorretta e illegale, che si può scoprire anche andando a misurare gli alchil esteri di cui sopra. E, a quanto pare, taroccamenti del genere sarebbero all'ordine del giorno visto che la Procura di Firenze ha chiesto di eseguire analisi chimiche su una nota azienda straniera che detiene i marchi di alcuni famosi oli italiani.

Ma non solo: nel novembre scorso l’Arpam di Ascoli Piceno fece dei controlli a campione su delle bottiglie di extravergine acquistate nei supermercati per vedere cosa ci fosse realmente dentro. Risultato? Il 30% dei campioni aveva una quantità di alchil esteri superiore a 150 milligrammi per chilo. Quell'olio, venduto per extravergine di qualità, una volta su tre faceva schifo.

Via | Cia, Il Salvagente, Ermes Consumer
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: