Allarme per la centrale nucleare di Onagawa. A Fukushima Daiichi rischio esplosione per il reattore nr.3: si teme la contaminazione da mox


    UPDATE
    L'allarme si estende ora alla centrale nucleare di Onagawa. Lo rende noto IAEA che fa sapere di avere ricevuto segnalazione dalle autorità giapponesi e da Tepco di uno stato di emergenza livello 1. Le autorità però hanno informato di avere il pieno controllo sui tre reattori. Un' affermazione simile, però, è stata fatta anche poche ore prima dell'esplosione del reattore nr.1 della centrale nucleare di Fukushima Daichii. L'allarme è stato dichiarato in risposta a livelli di radioattività superiori al consentito registrati nell'area attorno alla centrale. Le autorità giapponesi stanno cercando di determinare la fonte di radiazioni.

Alla centrale nucleare di Fukushima Daichii si apre un secondo fronte del rischio con la possibile fusione del reattore nr.3 , dopo la grave esplosione che ha riguardato il reattore nr.1.

Cosa sta succedendo? Intanto le autorità hanno predisposto l'evacuazione di oltre 450mila persone nel raggio di 20 Km dalla centrale di Fukushima, poiché si inizia a temere che anche il reattore nr.3 possa esplodere a causa di un accumulo di idrogeno, avvenuto dopo la fase di raffreddamento.

Mentre il sito della Tepco è in down, probabilmente per l'elevata mole di contatti, spiega l'associazione antinucleare francese Sortir du nucléaire in un comunicato stampa:

Nella Prefettura di Miyagi la radioattività ha già raggiunto un livello di 400 volte superiore al normale in un raggio di 80 Km. Le condizioni sono mature per la fusione,considerato che il reattore opera con combustibile MOX a base di plutonio estremamente pericoloso. La tossicità di questo radionuclide è formidabile: è sufficiente inalare una particella di sviluppare il cancro al polmone.

Via | Kyodo News, Kyodo News,

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: