Fermiamo il nucleare a Roma contro la censura del referendum anche sull'acqua

Sabato 26 marzo dalle ore 14,00 si terrà a Roma con partenza da Piazza della Repubblica, una manifestazione organizzata dal Comitato Vota si per il nucleare, a cui aderiscono oltre 60 associazioni. Il voto da esprimere è quello del prossimo referendum, la cui data non è ancora stata indicata dal Governo, ma si presume possa essere il 12 giugno prossimo. Saremo chiamati a indicare la nostra opinione in merito al ritorno delle centrali nucleari in Italia e alla privatizzazione dell'acqua. Il pericolo è l'astensionismo che non farebbe raggiungere il quorum necessario alla votazione.

Il Comitato però denuncia che nonostante si sia nel pieno di un dibattito sulla sicurezza nucleare non viene a sufficienza reso noto ai cittadini l'importanza di votare:

Gli italiani dovrebbero sapere che non sono condannati ad avere una centrale dietro casa, e che presto ci sarà un referendum per bloccare le pericolose velleità nucleari di questo governo. Ma sul referendum si sta abbattendo la censura. L'azione oscurantista del governo, dei fan dell’atomo e di molti mezzi d’informazione che, proprio mentre si pone al mondo la questione sulla sicurezza del nucleare, tengono sotto silenzio l’appuntamento referendario.

Via | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: