Nucleare, Prestigiacomo: "E' finita, non facciamo cazzate"

Nucleare, Prestigiacomo: \"E\' finita, non facciamo cazzate\"Il governo italiano ha paura che il disastro nucleare di Fukushima possa avere serie conseguenze politiche sul centrodestra italiano che tra qualche settimana avrà a che fare con le elezioni amministrative in molti comuni e ad inizio estate (forse) dovrà convincere la popolazione a non andare al referendum antinucleare.

Già il sottosegretario all'Energia, Stefano Saglia, un paio di giorni fa aveva detto che "c'è tempo per cambiare idea". Poi è venuto il momento del ministro per lo Sviluppo economico, Paolo Romani, che ha affermato che "serve un momento di riflessione". Ora tocca al ministro per l'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, che è stata pizzicata dall'agenzia di stampa Dire mentre si sfogava con Paolo Bonaiuti e Giulio Tremonti:

E' finita, non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate. Bisogna uscirne ma in maniera soft. Ora non dobbiamo fare nulla, si decide tra un mese

Via | Dire
Foto | Piazza Grande

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: