Asteroide fra la Terra e la Luna: mercoledì 5 marzo il passaggio

2014 DX110 transiterà a una distanza approssimativa di 350mila chilometri dalla Terra

Mercoledì 5 marzo un asteroide del diametro di 30 metri passerà fra la Terra e la Luna, a una distanza inferiore ai 350mila chilometri ovverosia minore rispetto ai 384.403 chilometri che separano il nostro pianeta dal nostro satellite.

Gli astronomi hanno dato un nome al detrito, 2014 DX110, e hanno scoperto che il 5 marzo transiterà fra la Terra e la Luna: si tratta di uno dei 200 passaggi più ravvicinati della storia dall’inizio del ‘900, ma il nostro pianeta non corre alcun pericolo.

Un anno fa i detriti di un asteroide esploso attraversarono l’atmosfera colpendo la città russa di Chelyabinsk, ma negli ultimi anni ci sono stati passaggi molto più ravvicinati come quello di 2011 MD di 20 metri di diametro che il 27 giugno 2011 passò a circa 20mila chilometri dalla Terra e 2012 DA14 di 40 metri di diametro che il 15 febbraio 2013 passò a 36.500 chilometri dalla Terra.

A scoprire l’asteroide 2014 DX110 è stato il Minor Planet Center, una struttura inserita nell’Unione Astronomica Internazionale che compie un costante monitoraggio dei corpi minori del Sistema Solare.

Quando l’asteroide transiterà a 350mila chilometri dalla Terra sarà perfettamente visibile anche dall’Italia, ovviamente non a occhio nudo. Per catturare l’immagine, nuvole permettendo, ci vorrà un telescopio di almeno 40 centimetri di diametro e tanta, tantissima esperienza nel riuscire a seguirne la traiettoria. Allontanandosi dalla distanza minima, il detrito diventerà sempre meno luminoso e visibile. Per il nostro pianeta, ribadiamo, nessun pericolo; per gli appassionati di astronomia uno spettacolo da non perdere.

GERMANY-ATRONOMY

Via | Rai News

Video | Youtube

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail