Torta mimosa vegan, la ricetta per la Festa della donna

La torta mimosa è un dolce che ogni 8 marzo si rispolvera in occasione della Festa della donna. Ve lo propongo con la ricetta vegan ossia senza ingredienti di origine animale per una torta light da gustare senza troppi sensi di colpa

La torta mimosa è un dolce che avvistiamo per l'8 marzo in occasione della Festa della donna (ma è più corretto definirla Giornata internazionale della donna) e che poi viene messo da parte. In effetti la preparazione è un po' lunga e complessa a fronte di una torta che scenograficamente può stupire anche se è un tripudio di grassi e calorie essendo preparata con pan di spagna ricco di uova e di crema diplomatica. Insomma un dolce che davvero si riesce a gustare solo una volta all'anno. Ma per l'occasione ecco la ricetta vegana della torta mimosa così come ce la presenta Coop.

torta mimosa

La preparazione inizia dal pan di spagna per cui abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti: 75 g di farina; 150 g di zucchero di canna; 75 g di fecola di patate; 180 g di tofu morbido e sminuzzato e un po' di succo d'arancia; per la farcia ci occorrono questi ingredienti: 500 g di latte di soia; 4 cucchiai di yogurt di soia, 100 g di zucchero di canna, 25 g di farina, scorza di limone, cannella o baccello vaniglia (facoltativa); 200 g di panna vegetale da montare e 50 g di zucchero a velo (basta frullare al mixer lo zucchero di canna).

E ecco come preparare la torta mimosa: in una ciotola amalgamare il tofu con lo zucchero di canna montandolo leggermente; si aggiunge la farina e la fecola e se il composta risulta troppo secco si aggiunge un po' di succo d'arancia. Qui per esperienza personale consiglio l'aggiunta di mezzo cucchiaino di curcuma per avere un bel colore giallo che ricorda appunto la mimosa. In una teglia tonda mettete della carta forno e afggiungete l'impastoc he cuocerà in forno (pre riscaldato mi raccomando) a 150 gradi e per 40 minuti. Il pan di spagna una volta cotto va lasciato raffreddare e poi si procede al taglio della torta capovolgendola e togliendo la calotta centrale e scavando la mollica che useremo proprio per comporre i fiori della mimosa. Per la corretta esecuzione di questo passaggio vi consiglio di guardare il video in alt dal minuto 2.27.

Per la preparazione della farcia procediamo così iniziando a preparare la crema pasticcera vegana: facciamo bollire il latte di soia e aromatizzandolo con vaniglia o cannella e ci aggiungiamo lo zucchero e lo zeist di limone. Lasciamo raffreddare e mescoliamo lo yogurt di soia e la farina setacciata e lasciamo cuocere a fuoco medio finché non si addensa; mentre attendiamo che la crema si raffreddi andiamo a montare a neve la panna vegetale a cui andremo a aggiungere con un cucchiaio dall'alto verso il basso la crema pasticcera e otteniamo da questa unione una crema chantilly o crema diplomatica vegana.

La torta è pronta per essere assemblata partendo dal pan di spagna già tagliato che va inumidito con succo d'arancia, Riempiamo la parte di pan di spagna scavata con la crema chantilly o diplomatica; la crema va ben livellata così che possiamo aggiungerci la calotta precedentemente tagliata ma capovolta che andremo a ricoprire di altra crema. Infine sopra spargiamo le briciole del pan di spagna raccolte così da formare dei piccoli fiori di mimosa.

Foto | Sara Pertusini@Pinterest

  • shares
  • Mail