Toyota Auris Ibrida Hsd a 15.000 euro, sarà vero?

Toyota Auris Ibrida Hsd a 15.000 euro, sarà vero?

Quando ho visto in televisione la nuova pubblicità della Toyota Auris Hsd, il modello ibrido della media giapponese, sono saltato sulla poltrona. Slogan a parte, dopo la sintetica spiegazione della tecnologia ibrida che "non spreca energia ma la recupera" che ho saltato a piè pari perché l'ibrido lo conosco benissimo, è spuntato un prezzo: a partire da 15.000 euro, con asterisco.

Non ho fatto in tempo a leggere la noticina scritta in Times New Lilliput e ho dovuto aspettare il passaggio successivo della pubblicità. La cosa, infatti, mi interessava notevolmente: conosco la tecnologia e mi piace, fa solo un po' troppo rumore verso dai 100 Km/h insù, conosco l'auto perché l'ho vista in concessionario e anche provata, seppur per pochissimi chilometri.

A parte qualche piccolo dettaglio poco curato negli interni e una linea non proprio da brivido quella macchina ha solo un problema, il prezzo: 22-24 mila euro a secondo della versione. Troppi per le mie tasche.

Quando ho visto che da 24.000 si passava a 15.000 euro per un pelo non andavo in banca a farmi fare la cessione del quinto per dare l'acconto. Poi ho beccato un altro passaggio della pubblicità e sono riuscito a leggere le prime parole della nota asteriscata: "versione 1.3 VVT".

Non è possibile, la Auris Hsd porta il milleotto. Chiamo il servizio clienti al numero verde 800-869682 e tutti i miei sogni di cambiare auto e diminuire il mio impatto ambientale, risparmiando pure, si infrangono: la promozione dura fino a fine maggio e non ha nulla a che vedere con l'ibrido. I quindicimila euro non si riferiscono affatto alla Hsd ma al modello "classico" con il solo motore a benzina 1.3.

Due considerazioni: le auto ibride sono ancora troppo care per l'italiano medio e Toyota, che dell'ibrido fino ad oggi è stata la regina, probabilmente ha sbagliato pubblicità.

Foto | Toyota

Vota l'articolo:
3.93 su 5.00 basato su 14 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO