Matteo Renzi si ispira alla rivoluzione mite di Alexander Langer l'ambientalista

Matteo Renzi è atteso domani al vertice Ue per parlare non solo di crisi e Ucraina ma anche di clima e energia. E per farlo cita Lula e Alexander Langer con i quali probabilmente spera di addomesticare Angela Merkel

Il premier Matteo Renzi cita Luiz Inacio Lula da Silva, ex presidente del Brasile, considerato ambientalista moderato e incontrato qualche giorno fa e Alexander Langer per spiegare all'Europa che è ora di darsi una mossa. Più che all'Europa in realtà il discorso è rivolto a Angela Merkel. Infatti Renzi è atteso domani e fino al 21 marzo al Consiglio europeo a Bruxelles dove discuterà di competitività industriale, energia, clima e occupazione.

L'Europa è impantanata, ha detto Renzi riferendo una frase confidatagli da Lula:

“Non ho mai visto l’Europa e i suoi stati così rassegnati, pessimisti e stanchi”

langer

Siamo alla vigilia del semestre di Presidenza dell'Italia e Renzi cita ancheAlexander Langer così come riporta Pippo Civati sul suo blog:

Ho paura che voi stiate per diventare un comitato d’affari, un consiglio di amministrazione dell’azienda Europa: un’Europa di spostati e di velocizzati, dove si smistano sempre più merci, persone, pacchetti azionari, ma si vuotano di vibilità le città e le regioni, dove si riducono a eserciti di riserva e di assistiti (quando va bene) milioni di lavoratori, contadini, artigiani, pescatori, bottegai – soprattutto se donne, se anziani o se meno competitivi. Ecco la discriminazione contro i meno competitivi, che vediamo inscritta nel vostro programma di fondamentalisti della crescita, di fanatici della competizione.

Come potremmo votarvi la fiducia? Tradiremmo la dignità di un Parlamento, che si farebbe prendere a pesci in faccia (un Parlamento, ripeto, non un qualche forum europeo), e tradiremmo le attese di chi ci ha mandato qui per impegnarci per la costruzione di un’Europa credibile, ambientale, sociale, solidale – e democratica.

Ma perché non prendete il tempo necessario, voi ed i governi che vi hanno nominato, per venire incontro alle critiche più importanti di questo Parlamento? Potrebbe essere una strada per avere una Commissione convincente: il Parlamento non vuole indebolirvi, i cittadini d’Europa ed i parlamentari che in questi giorni si sentono alla riscossa non vi vogliono male, ma esigono una Commissione all’altezza dei tempi e del bisogno d’Europa che oggi è più grande e più urgente.

Alexander Langer fondò Lotta continua e il movimento politico dei Verdi ricoprendo la carica di capogruppo al Parlamento europeo nel 1989 iniziando anche una estenuante battaglia politica per il riconoscimento della Bosnia-Herzegovina. Morì suicida nel 1995 a 49 anni dopo essere stato escluso dalla candidatura di sindaco di Bolzano. Era il sostenitore della rivoluzione mite e il suo motto era: provate a riparare il mondo.

Orgoglioso della citazione Florian Kronbichler Florian Kronbichler e biografo di Langer:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Ora in sostanza cosa vorrebbe dire Renzi alla Merkel? Che senza l'Italia l'Europa non riparte ma se rivedesse le sue posizioni in merito alle gestione dei rifiuti con gli inceneritori potrebbe rendere molto meglio omaggio a Langer che non attraverso le citazioni.

Via | Squer
Foto | Courtesy Fondazione Langer

  • shares
  • +1
  • Mail