Energia nucleare: la Francia si candida per venderla alla Germania

merkel sarkÃ�² Ne scrivevo ieri: la Francia è seriamente preoccupata per l'abbandono del programma nucleare della Germania, ratificato dal parlamento. Ha chiesto perciò gli Stati generali dell'energia perché vuole che vi sia concertazione.

Oggi però il presidente Nicolas Sarkozy fa sapere che la decisione dei tedeschi di rinunciare al nucleare sarà un vantaggio per i francesi e ha detto:

Non critico la scelta della Germania. Se fermano le centrali dovranno rimpiazzare l'energia. Ci candidiamo a vendere loro l'elettricità anche in un rapporto di competitività che ci sarà favorevole.

La Germania, però progetta piuttosto di delocalizzare l'approviggionamento e parte delle centrali a carbone che le serviranno per avere energia ma senza inquinare la Germania, saranno impiantate in Polonia. Eric Besson, ministro francese per l'Energia teme più che altro dunque la perdita di forniture alla Germania, fatto probabilmente confermato dall'accordo per il Nord Stream, il gasdotto che porta il gas dalla Russia, passando per il Baltico direttamente in Germania. Entrerà in funzione a pieno regime nel 2012. A quel punto i tedeschi saranno tutti figli del gas di Putin.

Via | Le Figaro, L'Occidentale,
Foto | Instabulian

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: