Shell Eco Marathon 2011: nella categoria solare vince un veicolo italiano

Eco Shell Marathon

Della Eco Shell Marathon abbiamo già parlato in altre occasioni; quest'anno però l'appuntamento ha un sapore speciale perché ad aggiudicarsela è stato un team italiano. Ma andiamo per gradi e vediamo, per chi non ne avesse mai sentito parlare, di che si tratta. La manifestazione (arrivata alla 27ima edizione) è una corsa per auto con un principio davvero particolare ovvero quello di indurre le squadre partecipanti a progettare e costruire un veicolo che utilizzi la minor quantità di carburante possibile per percorrere la maggiore distanza possibile, di conseguenza ovviamente inquinando meno.

Ebbene quest'anno ad aggiudicarsi l'edizione 2011 è stato il "Mecc Sun" il team italiano del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano; la competizione ha avuto luogo dal 26 al 28 maggio presso il circuito di Lausitz in Germania. Il veicolo, denominato Apollo, ha riportato la vittoria nella categoria per veicoli alimentati ad energia solare: si tratta di un prototipo a pannelli solari, che ha stabilito un nuovo record: con 1 kWh di energia è riuscito a percorrere addirittura 1.108 km, un vero e proprio record.

Il Politecnico partecipava anche alla sezione dedicata agli Urban Concept con il veicolo Dafne. In questo caso, nonostante abbia fatto registrare un consumo relativamente basso (125 km/kWh), nella categoria si è piazzato in una posizione anonima. Pensate che il vincitore della categoria (un veicolo francese) è riuscito ad effettuare ben 3.688 km con un solo litro di benzina.

Gli esperti del settore, nello spiegare queste performance straordinarie, dicono però che sarebbe impossibile vedere veicoli di questo tipo nelle nostre strade per via degli alti costi che la costruzione di tecnologie di questo tipo implicherebbe. Sarà pure così, però il fatto che si faccia così tanta fatica, alla luce di queste cifre da capogiro, a modificare il concetto di auto così come lo conosciamo qualche perplessità (da buon profano) me la lascia.

Intanto per chi volesse saperne di più sul sito della manifestazione sono presenti tutte le performance per ogni singola categoria di veicolo, ricordiamo infatti che oltre alle auto solari e a benzina erano in gara altre tipologie di veicoli che andavano dalle celle a idrogeno ai motori elettrici.

Via | Motorbox.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail