Con la fluidodinamica computazionale pale eoliche più efficienti

pale eoliche Se tra qualche tempo le pale eoliche saranno più efficienti e più aerodinamiche lo dovremo agli studi du Fabio De Bellis, 27 anni, ingegnere barese. Le sue ricerche infatti sono state apprezzate dalla comunità scientifica internazionale tanto che ha vinto un premio al Turbo expo 2011 organizzato dall'ASME (American Society of Mechanical Engineers) che si è chiuso a Vancouver proprio qualche giorno fa.

Fino a oggi le pale eoliche sono state progettate secondo sistemi di calcolo tradizionale dell'aerodinamica. De Bellis ha introdotto il CFD fluidodinamica computazionale che consente di simulare i flussi tridimensionali per ogni genere di pala eolica. Lo studio è intitolato Fast CFD Simulation of Horizontal Axis Wind Turbines ed è stato condotto con Luciano A.Catalano e Andrea Dadone.

Scrive Go Bari:

Partendo da queste considerazioni, De Bellis propone una tecnica progettuale, basata su un efficiente accoppiamento tra CFD e metodi di ottimizzazione, che consente di definire in modo automatizzato, quindi con minimo impegno umano, la geometria di una pala eolica; Fabio De Bellis ha fino ad oggi dimostrato le potenzialità dello strumento numerico proposto con una progettazione solo aerodinamica (massimizzando la potenza) ed una progettazione aero-strutturale (riducendo anche gli sforzi strutturali) di una turbina convenzionale, assieme ad una progettazione aero-strutturale di un una configurazione innovativa, con l’inserimento di un winglet all’apice della pala stessa, disegnandone così una nuova forma, più adatta a massimizzare il suo rendimento.

Via | Go Bari
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: