Nucleare addio: raggiunto il quorum

addio nucleare


    Update
    La7 annuncia che il quorum è del 57% dopo che lo spoglio delle schede negli oltre 8mila comuni italiani è stato completato.

Raggiunto il quorum, l'Italia dice addio al nucleare. Affluenza tra il 54,4 - 59,5% e circa il 92% ha votato si secondo gli instant poll dati da La7. A 25 anni da Chernobyl e dal precedente referendum gli italiani continuano a ripetere alla propria classe politica di non volere il nucleare nel Paese.

Antonio Di Pietro tra i promotori del referendum assieme ai comitati pubblici per l'acqua e contro il nucleare ribadisce:

Questo non è un voto contro il governo ma per proteggere aria, acqua e giustizia.

A fare servizio pubblico Tg3 e La7 con le loro dirette Tv e due corazzate alla conduzione i direttori Enrico Mentana e Bianca Berlinguer. Noto con dispiacere la solita passerella di politici e giornalisti e mi piacerebbe sentire cosa hanno da dire i comitati promotori che sono i veri vincitori di questi referendum.

Altissima la percentuale di si, circa il 96% anche per i due quesiti inerenti i servizi pubblici locali e la tariffa sul servizio idrico: gli italiani non vogliono la privatizzazione dell'acqua. Legittimo impedimento i si arrivano al 96%. E nota Marco Travaglio durante la diretta su La7 che è impressionante la percentuale di Si raggiunta.

Al 24% dello scrutinio si viaggia sul 56% del quorum e il dato è in crescita. Bruna in commento sulla nostra pagina Fb nota che tecnicamente lo stop alle leggi abrogate dai referendum dura 5 anni. E' corretto, ma appunto quel che conta è l'indirizzo politico dato dai cittadini a chi è al Governo.

Masia su La7 evidenzia che l'affluenza sale a circa il 60% e che i si sono intorno al 96%.

Su Polisblog la diretta dello spoglio.

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: