Berlusconi: "Referendum, chiara la volontà degli italiani"

berlusconi prende atto della volontà degli italiani

Il comunicato emesso dall'ufficio stampa di Palazzo Grazioli dopo la valanga di Si ai referendum (quorum oltre il 57%) è tra il gelido e il lapalissiano e si legge:

L’alta affluenza nei referendum dimostra una volontà di partecipazione dei cittadini alle decisioni sul nostro futuro che non può essere ignorata. Anche a quanti ritengono che il referendum non sia lo strumento più idoneo per affrontare questioni complesse, appare chiaro che la volontà degli italiani è netta su tutti i temi della consultazione. Il Governo e il Parlamento hanno ora il dovere di accogliere pienamente il responso dei quattro referendum.

Insomma ne prende atto e punto. Però nella giornata di oggi oltre all'incontro con Benjamin Netanyahu premier israeliano è passato a comprare collanine nel negozio di bijoutteria accanto Palazzo Grazioli. Intanto anche colei che dovrebbe esultare considerato il dicastero che dirige, ossia il Ministro all'Ambiente Stefania Prestigiacomo, rilascia un comunicato un po' così e cosà in cui di fatto difende il suo capo:

Condivido in pieno quanto affermato dal Presidente Berlusconi che stamani ha ribadito, ad urne ancora aperte, e quindi a prescindere dall’esito referendario, il forte impegno dell’Italia per le fonti rinnovabili, che l’abbandono della scelta nucleare rende ulteriormente importanti e strategiche per l’equilibrio energetico del nostro paese.

Nessun riferimento all'acqua.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: