Emergenza rifiuti a Napoli: Tommaso Sodano vicesindaco e assessore all'Ambiente

tommaso sodano neo vicesindaco di napoli Tommaso Sodano ex senatore del Prc e ex presidente della Commissione ambiente è stato nominato oggi vicesindaco di Napoli e assessore all'ambiente. Sodano è anche l'autore del libro-denuncia La Peste scritto con Nello Trocchia giornalista a Il fatto quotidiano.

De Magistris, neo sindaco di Napoli porta all'ambiente un politico che più a sinistra non si può? Non è proprio così, perché Tommaso Sodano, quando era stato scaricato da tutti i big della politica e anzi messo nell'angolo ha preso carta e penna e ha iniziato a descrivere l'organigramma del business dei rifiuti gestiti dal clan dei Casalesi. E' stato tra l'altro nel mirino dei camorristi avendo ricevuto nel 2008 pesanti minacce. Poi la debacle elettorale e gli anni del tenace recupero. Oggi vicesindaco e assessore al Comune di Napoli e si trova di fronte non solo la sfida di una emergenza rifiuti mai risolta ma anche alcuni di quegli stessi personaggi che ha descritto nel suo libro incardinati in posti chiave della politica napoletana e campana. Riesco a fargli al telefono qualche domanda a pochi minuti dalle nomine di De Magistris.

D.: Sodano, ora che li ha di fronte...

R.: Ho trovato grande spirito di collaborazione, conviene a tutti. Poi diciamo che non è facile farmi fesso.


D.: L'immondizia invade Napoli.
R.: Ci sarà da aspettare ancora qualche giorno, i tempi tecnici di preparazione per una delibera che ci faccia agire dal primo luglio: sarà potenziata la raccolta differenziata. Non ci saranno inceneritori e discariche.

D.: Qual'è il piano?
R.: Ci stiamo lavorando e presto ne parleremo.

D.: Che clima ha trovato?
R.: Di grande disponibilità. Non possiamo deludere chi ha creduto in noi e faremo tutto il possibile.

D.: Molto diplomatico...
R.: no, no, non lo sono (ride).

Foto | Fb

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: