Tendenze hair fashion: extension con piume. E' strage di galli

extension con le piume

In America sono un must delle modaiole: i capelli infarciti di extension di piume coloratissime prese in prestito dalle mosche da pesca. In Italia si vedono appena e suscitano ammirati "ooohhhh". Ma occhio, perché quelle piume così belle e colorate nascondono una strage di galli. Fino a qualche tempo fa queste piume erano usate dai pescatori e dunque avevano un mercato abbastanza di nicchia.

La stilista che ha lanciato la moda, cioè la newyorkese Wendy Nichol assicura che le piume che usa lei provengono da allevamenti etici e controllati rigorosamente. Nessun dubbio nel crederle. Il punto però è che il fenomeno è esploso e dunque è facile che ogni parrucchiere diverso da Wendy Nichol proponga questo genere di acconciatura senza tener conto della provenienza delle piume.

Tre le specie più usate per la raccolta delle piume da decorazione ci sono i galli provenienti da allevamenti non sempre rispettosi del benessere animale. Come spiega PETA:

Le piume dei galli usati per fare queste extension provengono da animali selezionati geneticamente per la particolarità delle loro piume e allevati per questo scopo. occorre del tempo affinché le piume arrivino alla lunghezza giusta e costano tra i 40 e i 400 dollari per uno sfizio che dura al massimo 3 mesi. Per fortuna non hai bisogno di sporcarti le mani per essere bella.

Via | PETA, Styleite
Foto | Meibabpcing

  • shares
  • Mail