OGM, Futuragra vince il ricorso al Tar. Risarcita di 2000 euro

Tar Lazio Oltre un anno fa scoppiò una grande polemica a proposito di alcuni campi coltivati con mais OGM in provincia di Pordenone a opera di Futuragra. La vicenda fu cavalcata da Luca Zaia ex Ministro all'Agricoltura che emise velocemente un decreto contro le coltivazioni OGM che consentì la distruzione dei campi. Futuragra decise per il ricorso che oggi ha vinto ottenendo anche 2000 euro di risarcimento.

La sentenza è stata emessa dal TAR del Lazio che ha stabilito:

nella sostanza è stato negato il diritto alla scelta tra le diverse tipologie di coltura, escludendo di fatto proprio quella transgenica” e ha esplicitamente attribuito alle Regioni la responsabilità della “situazione di stallo istituzionale che si è venuta a creare in conseguenza della volontà manifestata chiaramente di non voler adempiere agli obblighi di natura comunitaria”, vale a dire i piani di coesistenza.

Esulta Silvano Dalla Libera l'agricoltore a cui sono stati sterminati i campi OGM:

Questa sentenza è una vittoria di Futuragra e di tutti gli agricoltori italiani che credono nell’innovazione e nel diritto.Il Tribunale ha smascherato lo scaricabarile delle responsabilità che da troppi anni va avanti tra Ministero e Regioni ai danni dell’agricoltura. E’ finito il tempo delle guerre ideologiche e si apre quella del diritto degli agricoltori a scegliere e a innovare.

Via | Futuragra
Foto | Ufficio Stampa

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: