Petrolio, marea nera della Exxon nel fiume Yellowstone (il video)

L'America fa di nuovo i contio con una marea nera, dopo quella terribile dello scorso anno causata dall'esplosione della Deepwater Horizon. Questa volta a essere contaminato da una fuoriuscita di 1000 barili di petrolio, il fiume Yellowstone in Montana. A darne notizia è la stessa Exxon.

Il rilascio del greggio è stato segnalato Sabato e secondo quanto riferisce la stessa Exxon le pompe sono state chiuse in 7 minuti. Dalla zona sono state evacuate circa 140 persone. Riferisce Glenn Wells, che vive in Mullowney Lane vicino al fiume che le è stato chiesto da un agente della Highway Patrol Montana di lasciare la sua casa .

Le operazioni di pulizia saranno condotte da una squadra specializzata proveniente da Houston, mentre l' Environmental Protection Agency ha inviato da Denver un gruppo di esperti con il compito di monitorare le operazioni. Preoccupazione è stata espressa per la flora e la fauna del fiume mentre il pompaggio di acqua resta invariato grazie al finzionamento dei depuratori.

I toni, come al solito, vogliono rassicurare, ma sarà il tempo a definire i contorni di questo ennesimo disastro ambientale.

Via | RTT News, Billings Gazzette

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: