Fukushima: come mentirono sui danni e le radiazioni

fukushima danni nucleareIl terremoto e lo tsunami in Giappone sono un ricordo che ci sembra lontano. Eppure, era solo l'undici marzo scorso. Una tragedia immane, a detta di molti "coperta", non raccontata per intero nella sua gravità. Silenziata ad arte, e a danno della popolazione locale. Vediamo di fare un riepilogo.

Leggo su Naked Capitalism un post lungo in cui si analizza la "copertura" dedicata alla tragedia nucleare di Fukushima e come la contaminazione radioattiva e i danni causati alla centrale sia stati costantemente sottostimati. I protagonisti? Governo giapponese, altri governi - in prima fila quello britannico - TEPCO, società nel business del nucleare.

La radioattività per esempio sarebbe stata estremamente "addolcita". L'ex Ministro degli Interni Haraguchi Kazuhiro ritiene che la stazione di monitoraggio delle radiazioni abbia fornito dati ben diversi da quelli divulgati al pubblico. Naturalmente di molto maggiori rispetto a quelli diffusi. "Si tratterebbe di un crimine nazionale", disse Nishio.

Sempre Naked Capitalism cita il Wall Street Journal:

Un ex consigliere per l'energia nucleare del primo ministro Naoto Kan ha duramente criticato il governo per la gestione della crisi, e ha predetto ulteriori rivelazioni sulla minaccia radioattiva alla popolazione nei prossimi mesi.

Nella sua prima intervista dalle dimissioni, avvenute per protesta nello scorso mese di aprile, Toshiso Kosako, uno dei maggiori esperti giapponesi di nucleare e radioattività, ha spiegato che il governo di Kan sarebbe stato troppo lento nel monitorare la situazione delle acque intorno a Fukushima e la contaminazione alla fauna ittica, minimizzando la contaminazione in modo da risparmiare un domani per la bonifica.

E se già ci sono state notizie di prodotti alimentari contaminati - foglie di te e spinaci, per esempio - Kosako spiega che i problemi arriveranno più avanti nel corso dell'anno, per esempio quando si raccoglierà il riso.
"Questo autunno la stagione del raccolto sarà un disastro, sarà il caos" Spiega Kosako "Nel riso che verrà raccolto ci sarà certamente una percentuale di contaminazione, non so a che livelli - ma sarà uno scandalo. S ele persone smetteranno di comprare riso... avremo un grosso problema"

Nella congiura del silenzio avrebbe svolto un ruolo non indifferente anche il governo britannico, come spiega il Guardian, i cui giornalisti avrebbero visionato comunicazioni email compromettenti, per "silenziare" nel Regno Unito le dimensioni del disastro di Fukushima:

"Questo deliberato e (tristemente) riuscito tentativo di addolcire la vera storia di Fukushima è un terribile tradimento dei valori liberali. Dal mio punto di vista non è accettabile che il gabinetto di un ministero LiberalDemocratico sia a capo di un dipartimento coinvolto in una cospirazione che aveva come disegno manipolare la verità dei fatti e la protezione di interessi privati" ha spiegato Andy Miles, ex leader del partito Liberal Democratico in Scozia.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: