A Genova la Festa degli orti sinergici

orti sinergici

A Vesima parte sabato 16 luglio la terza edizione della Festa degli orti sinergici all'interno dell'azienda Nelly Quintero che ospita l'orto sinergico più antico d'Italia. L'evento è organizzato dall'associazione Terra!.

Leggo dal comunicato stampa una breve definizione di orto sinergico:

In ogni aiuola si trovano consociazioni di ortaggi e fiori. Si interviene sul terreno solo con un’unica aratura, alla prima lavorazione, e poi il terreno trova un suo equilibrio e riesce ad autoalimentarsi.

Il terreno viene considerato al pari di un essere vivente e dunque, ad esempio, nel periodo della semina, lo si alimenta anche con l'energia del ballo e della musica. In fondo anche nella vecchia cultura contadina lo svago seguiva la fatica nei campi e serviva a rinsaldare i legami con la comunità e il territorio e a benedire i frutti che sarebbero arrivati.

Ma quali sono perciò i vantaggi di un orto sinergico? Spiega Giorgia Bocca del gruppo genovese di Terra!:

Questi orti, che possono essere visitati tutto l’anno, fanno parte di un progetto che coinvolge le comunità ed i quartieri: per promuovere l'auto-sostentamento alimentare delle famiglie, risparmiare soldi e ridurre le proprie emissioni di CO2 e i rifiuti derivanti dagli imballaggi e dal trasporto.

Alla Festa degli orti comunque ci saranno un paio di laboratori decisamente interessanti: il primo è dedicato alle erbe curative e alla conservazione sotto sale; il secondo a quali segreti si trovano sotto il suolo di un orto. Qui il programma con le informazioni per usare biciclette e treno.

Via | Comunicato stampa
Foto | Terra!

  • shares
  • Mail