Eolico di comunità: la Germania dà l'esempio

La Germania è leader delle rinnovabili per quantità e qualità, perchè più della metà della potenza installata è di proprietà di cittadini singoli o associati


La Germania non è solo leader europeo delle rinnovabili dal punto di vista quantitativo, ma anche per la qualità degli investimenti: il 51% degli impianti solari ed eolici sono in fatti di proprietà dei cittadini, sia singoli che associati.

Ecoblog ha già parlato di Feldheim, il villaggio dell'ex DDR che ha costruito la sua autonomia energetica; ora è la volta di parlare della straordinaria esperienza del parco eolico di Druiberg, nei pressi del villaggio di Dardesheim, a metà strada tra Hannover e Lipsia. Avviato nel 1994 con poche turbine da 250 kW, ora il parco eolico, gestito dai cittadini in forma associata ha raggiunto i 66 MW di potenza installata con oltre ter dozzine di turbine. Solo gli abitanti del luogo possono investire nel progetto, che non è aperto ad altri investitori.

Un'altra esperienza si trova a Rinschheim, a sud ovest di Wurzburg, dove il parco eolico è stato finanziato per un terzo da 300 cittadini del luogo per un totale di circa 7 milioni di €; in questo modo altri 16 MW di potenza rinnovabile sono andati a beneficio della collettività.

In Italia abbiamo ancora molto da imparare, ma esiste un'ottima esperienza pilota: la cooperativa Retenergie da vari anni ha sviluppato un programma di azionariato popolare per le energie rinnovabili: fotovoltaico, idroelettrico ed ora anche eolico: un buon modo di investire gli 80 euro di detrazioni fiscali promessi dal governo...

Eolico druiberg

 

  • shares
  • Mail