E-cat fusione fredda: secondo Ugo Bardi (Aspo) non c'è alcun accordo tra Rossi e l'università di Uppsala

Una carta da giocare in più per gli scettici che temono che l'E-Cat non sia altro che una bufala: non è vero che la Skeptics' Association svedese crede ad Andrea Rossi

Brutta tegola sulla credibilità scientifica dell'ormai famoso E-Cat di Andrea Rossi, il catalizzatore misterioso di energia che (tramite una fusione nucleare fredda a bassa intensità) produrrebbe grandi quantità di energia pulita a costo quasi zero. Secondo Ugo Bardi, presidente di Aspo Italia, non è affatto vero che l'università di Uppsala (in Svezia) e la Swedish Skeptics Association abbiano dato il proprio parere positivo al marchingegno di Rossi.

O meglio: ci stanno ripensando. Ad aprile, infatti, Sven Kullandes (professore all'università di Uppsala) e Hanno Essén (presidente degli scettici svedesi) parteciparono alla dimostrazione di Rossi e ne trassero ottime impressioni. Poco dopo, inseguito ad un viaggio di Rossi ad Uppsala, si diffuse la notizia di un possibile accordo tra l'università svedese e l'ingegnere italiano per testare gli E-Cat.

Secondo Bardi, però, quest'ultima notizia è falsa. Bardi, infatti, ha scritto ai colleghi svedesi per chiedere maggiori informazioni sui rapporti Rossi-Uppsala. E ha scoperto che

In realtà, sembra che a Uppsala ci stiano nettamente ripensando. Io stesso avevo scritto la settimana scorsa ai miei colleghi di Uppsala per sentire come andavano le cose. Avevo sentito parlare di un accordo con Rossi per fare un test di uno degli E-cat, ma i colleghi mi hanno risposto che non c’era nessun accordo, nessun E-cat era sottoposto a dei test a Upssala e che il prof. Kullander era stato fortemente criticato per la leggerezza con la quale aveva approvato il lavoro di Rossi e Focardi senza dati sufficienti in proposito. Sembrerebbe che Kullander, in privato, abbia avuto un netto ripensamento

Quindi si tratta di bufala? Di truffa scientifica? E' tutto falso? No, ma Bardi precisa:

Insomma, aspettiamo a dire che è una bufala, ma si può cominciare a sospettarlo

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: