Alle Canarie la prima isola alimentata solo da energia idroeolica

Un sistema integrato eolico e idroelettrico permetterà un approvvigionamento costante per i 10000 abitanti dell'isola, riducendo le emissioni di CO2 di 20000 tonnellate.


El Hierro è l'isola più piccola dell'arcipelago della Canarie, situata all'estremo sud ovest. Ha solo diecimila abitanti e non è famosa per il turismo, ma ha conquistato il primato di prima isola al mondo alimentata al 100% da fonti rinnovabili.

E' stato infatti ultimato un sistema integrato idroeolico che permetterà all'isola di avere autonomia energetica, senza dover dipendendere dalle importazioni di gasolio per i generatori diesel.

Cinque turbine eoliche con un apotenza totale di 11,5 MW sono integrate con un sistema idroelettrico di uguale potenza. Il bacino superiore è stato  scavato in una caldera vulcanica, permettendo di immagazzinare fino a 500000 m³ di acqua. A livello del mare esiste un bacino inferiore di 150000 m³.

L'energia eolica in eccesso prodotta nei giorni di forte vento alimenterà un gruppo di pompaggio da 6 MW per immagazzinare acqua nel bacino superiore per attivare l'idroelettrico nei giorni di scarso vento.

Il sistema alimenterà anche un impianto di desalinizzazione, visto che l'isola non è particolarmente piovosa.

La transizione alle rinnovabili permetterà il risparmio di 40000 barili di petrolio all'anno e la mancata emissione di 20000 t di CO2. Si tratta di un progetto pilota che potrebbe facilmente essere esteso a isole più grandi.
El Hierro Idroeolico

  • shares
  • Mail